Il progetto

Con la dizione “Ordini di Terrasanta” si fa riferimento ai numerosi ordini religiosi e religioso-militari nati in rapporto al culto e alla difesa dei luoghi santi a seguito delle Crociate. La loro diffusione in Italia centrale e nelle Terre della Chiesa, e soprattutto la piena valorizzazione dei molti siti monumentali che qui ne raccontano la storia sono i temi portanti di questo progetto. Promosso dal Dipartimento di Lettere - Lingue, letterature e civiltà antiche e moderne dell’Università di Perugia (proponente responsabile prof. Mirko Santanicchia), nasce in sinergia con il Comune di Perugia e si inquadra inoltre nell’attività scientifica promossa nell’ambito della “Templars Route European Federation” (TREF) della quale lo stesso Comune è membro fondatore. Unanimemente riconosciuto è infatti il ruolo preminente del complesso templare di San Bevignate nel contesto dei siti templari europei, anche grazie alle fondamentali aperture di colleghi studiosi dell’ateneo perugino come Francesco Tommasi e Pietro Scarpellini.

Operando sul duplice versante della ricerca e della valorizzazione, con la collaborazione della dott.ssa Sonia Merli (Scriptorium snc), sì è proceduto a tracciare e illustrare le tappe di un itinerario che si sviluppa tra Umbria e Lazio dove si concentrano testimonianze fra le più cospicue. Attenzione precipua è stata riservata ai monumenti riconducibili, fra i tanti ordini fondati in Terrasanta e diffusi in Occidente tra XII e XIII secolo, ai tre la cui presenza nell’area qui esaminata è stata storicamente più significativa: i Templari, gli Ospedalieri di San Giovanni di Gerusalemme (poi Cavalieri di Rodi e di Malta), entrambi militari, e l’Ordine dei Canonici del Santo Sepolcro, incaricato di officiare la Basilica del Santo Sepolcro di Gerusalemme. Proprio a Perugia si insedierà la casa madre dell’ordine ad inizio Trecento, dopo che il capitolo e il priore generale lasciarono nel 1291 l’ultima roccaforte crociata di Acri.

Sul piano della ricerca una eccezionale occasione di confronto, in una prospettiva che ha abbracciato Europa ed Oriente mediterraneo e aperta anche ad altri ordini, da quello Teutonico al portoghese Ordem de Cristo, si è resa possibile con l’organizzazione del convegno: Gli ordini di Terrasanta: questioni aperte, nuove acquisizioni (XII-XVI secolo), tenutosi a Perugia il 14-15 novembre 2019. Evento che ha potuto contare sul supporto di un comitato scientifico di profilo internazionale, sull’adesione dei principali studiosi del tema in ambito storico e storico-artistico, e sul patrocinio di importanti istituzioni culturali e religiose italiane e straniere. Al Convegno hanno fatto seguito due giorni di visite guidate e di attività collaterali dedicate alla cittadinanza, ai turisti e ai cultori di questo soggetto storiografico affascinante e di grande respiro, pubblico al quale si rivolgono prioritariamente anche i contenuti qui presentati.

CREDITS:

Il progetto, nelle sue diverse articolazioni, è stato finanziato con il contributo del Dipartimento di Lettere dell’Università di Perugia e del Comune di Perugia, e con l’essenziale sostegno di sponsorizzazioni ed erogazioni liberali, per le quali si ringrazia in particolare:

Banca di Credito Cooperativo Umbria

Galleria Artemìsia - Perugia

Fondazione Ranieri di Sorbello - Perugia

Ivana Mascelloni Liotti

Serena Piccini

 

Si ringrazia inoltre per la collaborazione:

Sovrano Militare Ordine di Malta; Galleria Nazionale dell’Umbria, Perugia; Museo del Capitolo di San Lorenzo, Perugia.

Grafica e immagine coordinata: Studio Fabbri Perugia

Sito internet: Città in Internet Perugia

 

 

RICHIEDI INFORMAZIONI